Ultimo Numero 02/2020
IN MISSIONE SULLE STRADE DELLA FIDUCIA

Quest’anno il mese Mariano ci trova nel pieno del confronto con la sfida più grande della nostra generazione, la peggiore degli ultimi 50 anni: tutto il mondo da mesi è “sotto assedio” a causa della pandemia da Coronavirus.

Abbiamo dovuto prendere coscienza della nostra estrema fragilità e che i beni materiali, seppure utili e necessari, non ci salvano la vita e non bastano a darle senso. La paura del contagio ci ha allontanato gli uni dagli altri e ci ha costretti in casa a cercare di capire, in questo tempo sospeso, il senso del cambiamento in atto.

Il Messia umiliato, perseguitato e ucciso, si è presentato ancora a noi, nella Pasqua da poco trascorsa, come il fratello di ogni uomo sofferente e oppresso in ogni angolo di questa Terra così maltrattata e sfruttata, trasformando la Sua sconfitta in vittoria, la Sua morte in nascita: più che mai la Sua è stata una Pasqua di morte e Risurrezione.

Fonti di questa certezza i missionari salesiani hanno accettato anche questa sfida, andando incontro con fiducia e piena disponibilità ad ogni richiesta di aiuto, sostenendo i bisognosi e i sofferenti nel corpo e nello spirito.

In ogni parte del mondo, ai progetti educativi, di sviluppo agricolo e sanitario, sono state affiancate attività a sostegno della popolazione più vulnerabile a causa dell’emergenza Coronavirus: i salesiani e i loro collaboratori hanno iniziato a produrre autonomamente mascherine, hanno messo a disposizione le proprie strutture per la quarantena, hanno fornito pasti e kit alimentari, promuovendo le misure necessarie per contenere il contagio.

Per Ricevere il Magazine Don Bosco Nel Mondo a casa tua, abbonati compilando la scheda e accetta l’informativa sulla privacy.