Progetti 2Nel 2016 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO con il contributo dei donatori e dei sostenitori delle missioni salesiane ha potuto raggiungere 20 paesi in tutto il mondo.

Con più di cento finanziamenti è stato possibile raggiungere le missioni in Ghana, Liberia, Angola, Etiopia, Eritrea, Repubblica Democratica del Congo, Mozambico, Madagascar, Palestina, India, Sri Lanka, Laos, Cambogia, Haiti, Brasile, Colombia, Bolivia, Paraguay Ecuador e Venezuela.

La Fondazione DON BOSCO NEL MONDO ha costruito e attrezzato scuole primarie, istituti professionali, laboratori e università per garantire l’istruzione di base, la formazione professionale e l’alta formazione dei bambini e dei ragazzi più svantaggiati. Ha lottato per lo sradicamento della povertà estrema, della fame e della mancanza di accesso alla salute, fornendo cibo e farmaci ai bambini e alle loro famiglie in difficoltà. Attraverso il sostegno a distanza e l’accoglienza dei ragazzi di strada e a rischio di esclusione sociale è stato possibile proteggere migliaia di bambini dallo sfruttamento e dalla violenza. In Venezuela la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO è stata al fianco della popolazione afflitta dalla gravissima crisi economica, politica e umanitaria e in Ecuador ha lavorato per la sicurezza alimentare e l’accesso alla salute dei bambini e dei ragazzi in stato di post emergenza a causa del terremoto che ha colpito il paese.


Sicurezza alimentare per bambine, bambini e adolescenti di Guayaquil – Ecuador

Il terremoto del 16 aprile 2016 in Ecuador ha lasciato una situazione di post emergenza particolarmente grave per i minori a rischio appartenenti a famiglie in difficoltĂ  o privi del tutto di supporto familiare.
Con il contributo del 5X1000 nel 2016 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO ha realizzato il progetto di protezione sociale e di sicurezza alimentare per 620 bambine, bambini e adolescenti che frequentano i 4 Centri di accoglienza Monte Sinai, Don Bosco, Juanito Bosco e Casa Don Bosco nella città di Guayaquil al fine di ottenere il miglioramento dell’apporto nutrizionale, dello sviluppo psico-fisico e dell’apprendimento.

Il Concerto di Natale 2016 promuove il progetto Betlemme: Casa del Pane Casa di Pace – Betlemme, Palestina

La Corsa dei Santi 2016 promuove il progetto Riduzione della mortalità materna e infantile e protezione per le donne, le bambine e i bambini vittime di guerra – Bangui, Repubblica Centrafricana



Progetti_1.jpg

Nel 2015 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO con i fondi provenienti dalla generositĂ  dei donatori e dei sostenitori delle missioni salesiane nel mondo ha finanziato progetti di sviluppo e di ricostruzione post emergenza in ben 24 paesi.

Ha permesso lo sviluppo di progetti missionari in Ucraina, Albania, India, Nepal, Cambogia, Filippine, Isole Salomone, Madagascar, Angola, Sierra Leone, Guinea, Ghana, Sudan del Sud, Etiopia, Eritrea, Repubblica Democratica del Congo, Uganda, Argentina, Uruguay, Bolivia, Ecuador, PerĂą, Brasile, Haiti.

La Fondazione DON BOSCO NEL MONDO nel corso dell'anno ha contribuito a rendere accessibile per tutti l'istruzione primaria e la formazione professionale, ha lottato per lo sradicamento della povertĂ  estrema e della fame fornendo cibo e acqua potabile e ha dato accoglienza ai ragazzi di strada a rischio garantendo loro protezione dalla dipendenza da droghe, dal degrado e dalla violenza. Con i suoi progetti di emergenza è stata al fianco della popolazione colpita dal terremoto in Nepal, ha permesso l'accoglienza dei bambini abbandonati vittime dell'impoverimento estremo del paese a causa della guerra civile in Ucraina e ha affrontato il post emergenza nei paesi dell'Africa Occidentale raggiunti dall'Ebola fornendo kit sanitari e alimentari, formazione alla prevenzione e sostegno psicologico post-traumatico ai bambini rimasti soli. 


5x1000 – Sostegno alla Formazione Professionale – Kankan, Guinea

La Guinea come altri paesi dell'Africa Occidentale è stata colpita dalla Malattia da Virus Ebola, ma grazie al lavoro dei missionari salesiani e al contributo del 5x1000 il Centro don Bosco di Kankan non è stato chiuso come le altre scuole del paese e i ragazzi hanno potuto continuare la loro formazione professionale. Grazie al contributo del 5x1000 nel 2015 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO ha potuto supportare la formazione professionale di 270 allievi frequentanti il Centro Don Bosco di Kankan in Guinea per favorirne l'accesso al mondo del lavoro e all'autonomia economica. Il progetto "Sostegno alla Formazione Professionale" ha permesso l'elaborazione e la realizzazione del programma d'insegnamento teorico in Elettricità, Meccanica generale, Meccanica automobilistica e Falegnameria, la preparazione e lo sviluppo del programma pratico nei laboratori attraverso l'acquisto di materiali, di attrezzature e di gasolio per il funzionamento dei gruppi elettrogeni e la ristrutturazione e la sanificazione delle aule.

5x1000 – Cibo per la popolazione affetta dal virus Ebola – Lungi, Sierra Leone

L'epidemia da Virus Ebola che affligge l'Africa Occidentale dal mese di Marzo 2014 in termini di emergenza e di effetti a medio e lungo termine ha colpito in modo particolare la Sierra Leone. A Lungi come in tutto il paese la morte di un familiare a causa di Ebola ha significato per tutta la famiglia essere messa in quarantena per 21 giorni senza alcuna possibilità di movimento e sotto la sorveglianza della Polizia. Durante i giorni di quarantena nonostante fosse possibile introdurre del cibo in casa il più delle volte ciò non è accaduto. Le famiglie di Lungi che vivono di sussistenza si sono trovate in modo drammatico senza alcun accesso al cibo. Grazie al contributo del 5x1000 nel 2015 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO attraverso i Salesiani della Provincia dell'Africa Occidentale hanno raggiunto le famiglie isolate dalla quarantena e dalla stigmatizzazione sociale ha distribuito cibo e kit alimentari. Con il 5x1000 è stato possibile acquistare 300 sacchi di riso e 150 kit di beni di natura alimentare, organizzare la logistica per il loro trasporto e la loro distribuzione a 150 famiglie beneficiarie delle zone più povere e, quindi, più colpite dal virus.

5x1000 – Servizi sociali per i bambini di strada Centro Diurno Don Bosco – Tirana, Albania

In Albania la transizione dal regime totalitario caduto nel 1991, le tre ondate migratorie di dimensioni bibliche, la gravissima crisi economico-finanziaria e politica seguita al crollo delle piramidi finanziarie che ha portato il paese sull'orlo della guerra civile nel 1997, l'afflusso di 450.000 rifugiati Kosovari nella primavera del 1999 ha ridotto i bambini e i ragazzi in una situazione di disagio estrema. La transizione li ha resi manodopera nel lavoro minorile e li ha riversati per strada in stato di abbandono. La violazione dei diritti dei bambini è all'ordine del giorno. Con il contributo del 5x1000 nel 2015 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO ha supportato il Centro Diurno Don Bosco dei Salesiani di Tirana nella realizzazione di attività educative e sociali per 90 bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 17 anni. Con il contributo del 5x1000 è stato possibile fornire ai bambini e ai ragazzi di strada di Tirana accoglienza, istruzione, visite mediche giornaliere, incontri di formazione all'igiene, alla corretta alimentazione e alla salute e sostegno psicologico. Inoltre è stato possibile avviare le classi di reinserimento scolastico e i corsi di formazione professionale per l'inclusione sociale anche dei ragazzi di etnia Rom più esposti al rischio di marginalizzazione.

5x1000 – Progetto Crescere – Rondonόpolis, Brasile

La città di Rondonόpolis, Mato Grosso, Brasile è considerata polo industriale, ma il rapido aumento del potere economico ha generato una crescente disuguaglianza economica dovuta alla mancanza di opportunità per tutti e alla cattiva distribuzione del reddito. I bambini e gli adolescenti sono i più vulnerabili. I minori spesso vivono il dramma della violenza domestica e si riversano per strada senza legami e senza opportunità di una crescita sana all'interno di una famiglia che li protegge. Vengono loro negati l'istruzione, lo sviluppo fisico e psichico e un futuro all'interno della società. Con il contributo del 5x1000 nel 2015 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO ha dato sostegno al Centro Juvenil Oratório Filhos de Dom Bosco dei Salesiani di Rondonópolis nello sviluppo delle attività pedagogiche, ludiche, di prima accoglienza e di orientamento al lavoro per i più grandi al fine di ridurre l'esposizione al rischio di violenza, di criminalità e di dipendenza da droghe. La maggior parte del contributo è stata impiegata per l'adeguamento delle attrezzature e degli spazi e destinati alle attività e per la realizzazione di tre aule per i laboratori e per la didattica.

5x1000 – Comunità Terapeutica Kairós – Diocesi di Lins, San Paolo, Brasile

La tossicodipendenza in Brasile è una vera e propria epidemia. Secondo le statistiche dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ben il 3% della popolazione brasiliana fuma crack, la droga chimica ricavata dalla cocaina. Con il contributo del 5x1000 nel 2015 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO ha dato supporto alla Comunità Terapeutica Kairós di Lins, di pertinenza e responsabilità della Diocesi di Lins, guidata dal Vescovo salesiano Mons. Irineu Danelon, nelle attività riabilitative per i ragazzi affetti da dipendenza da droghe chimiche e da alcool. La Comunità Terapeutica Kairós di Lins è un modello nazionale di accesso alla salute per i ragazzi dipendenti da droghe e alcol e di formazione per gli operatori. a. Ristrutturazione delle due case di accoglienza e di riabilitazione terapeutica. Con il 5x1000 è stato possibile adeguare le attrezzature e gli spazi destinati alla riabilitazione dei ragazzi, realizzare il piano di ampliamento degli edifici in scuola di formazione per gli operatori nazionali, acquistare un macchinario per la disintossicazione e retribuire l'equipe tecnica qualificata.

5x1000 – Casa – Famiglia Pokrova – Lviv, Ucraina

La guerra civile che si è combattuta nell'Ucraina dell'Est nel 2014 ha avuto effetti drammatici sulla popolazione e soprattutto sui minori spesso coinvolti direttamente nel conflitto armato. Molti ragazzi soldato hanno perso la vita e ai minori di tutto il paese non è stata garantita la soddisfazione dei beni primari come riparo e cibo. L'intero paese ha subito un impoverimento sempre maggiore a causa dell'aumento dei prezzi conducendo i padri e le madri in una condizione di disagio che spesso ancora oggi si manifesta con la tossicodipendenza e l'alcolismo. I missionari salesiani di Lviv denunciano l'urgenza della situazione e si adoperano per assicurare cibo e alloggio ai minori soli e appartenenti a nuclei familiari disgregati. La Casa-Famiglia "Pokrova" è stata fondata a Giugno del 2014 con l'obiettivo di dare un posto sicuro e accogliente in cui vivere ai bambini orfani e figli di famiglie in difficoltà della città di Lviv e per garantire loro un sano sviluppo. Il 5x1000 della Fondazione DON BOSCO NEL MONDO nel 2015 ha permesso di realizzare un programma bimestrale di acquisti di derrate alimentari e di avviare l'organizzazione del loro stoccaggio. Nell'immediato la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO ha garantito tre pasti al giorno per 70 bambini e ragazzi e una visita medica settimanale per verificare e migliorare la loro condizione di salute.

5x1000 – Niños de Plomo – Bambini di Piombo – Perù

Le bambine e i bambini della baraccopoli di Puerto Nuevo, nel distretto di Callao, alla periferia di Lima, in Perù, ogni giorno sono esposti a droga, violenza e delinquenza e inoltre alla contaminazione da piombo a causa dei danni ambientali generati dallo stoccaggio e dal trasporto del minerale verso il porto. Grazie al tuo 5X1000 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO insieme alla Fundación Don Bosco di Lima ha potuto migliorare la qualità dell’apprendimento e aumentare l’iscrizione a scuola dei bambini e dei ragazzi a rischio sociale e ambientale di Puerto Nuevo al fine di tutelare la loro salute mentale e fisica. Insieme a noi hai preso parte alla realizzazione, presso la “Casa de los Jóvenes” dei Salesiani di Don Bosco, di una biblioteca digitale, di programmi per l’apprendimento, di laboratori di espressione culturale e artistica e di laboratori di formazione per lo sviluppo di abilità sociali e interpersonali. Inoltre hai fornito supporto psicosociale ai bambini e ai ragazzi con problemi di droga e di violenza e hai aiutato i loro genitori ad accompagnarli nel recupero. Rimani aggiornato su Don Bosco Nel Mondo e clicca su "mi piace" l'opzione "ricevi le notifiche".

5x1000 – Smit Area Literacy Project – India

La situazione economica e sociale delle aree rurali di Mawryngkneng, nel distretto di Meghalaya, nel nord- est dell’India, impedisce alle bambine e ai bambini dei villaggi di andare a scuola e di ricevere l’istruzione primaria. Grazie al tuo 5X1000 la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO, insieme ai Salesiani di Don Bosco della Provincia India Silchar, ha potuto fornire accesso a un’istruzione primaria di qualità, aumentare il livello dell’insegnamento e ridurre l’abbandono scolastico per le bambine e i bambini di 20 villaggi di Mawryngkneng. Con il tuo 5X1000 hai preso parte alla costruzione della bellissima scuola nel villaggio di Smit, alla realizzazione di corsi di formazione per gli insegnanti e all’animazione e al coinvolgimento dei bambini in attività extra scolastiche attraverso i “Children club” al fine di motivarli allo studio. Fondamentale nella realizzazione delle attività è stata la mobilitazione della comunità e la sensibilizzazione dei genitori sulla tematica dell’accompagnamento dei figli nell’istruzione.

Il Concerto di Natale 2015 promuove il progetto “RUA DOM BOSCO – Una via dopo la strada” Bambini di strada di Luanda, Angola

La Corsa dei Santi 2015 promuove il progetto “Scuola, cibo e assistenza sanitaria per i bambini orfani a causa del virus Ebola”, Matadi – Monrovia, Liberia



Il Concerto di Natale 2014 continua a promuovere il progetto “Niños de Plomo – Bambini di Piombo”

La Corsa dei Santi 2014 promuove il progetto “Ebola, Fermiamola adesso”

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo