Abitino di San Domenico Savio

abitino san domenico savioL'abitino di Domenico Savio è un piccolo scapolare di fede e di devozione, confezionato sul modello dell'abitino che il giovane Santo mise al collo della propria madre molto ammalata e sofferente a causa di gravi problemi avuti durante l'ultima gravidanza. Ella, per intercessione della Vergine, guarì miracolosamente e diede alla luce Caterina.

Domenico, prima di morire, raccomandò a sua madre di conservare l'abitino con cura e di prestarlo a coloro che versavano in condizioni pericolose.
Il coro di voci che si uniscono a ringraziare San Domenico Savio è quello delle madri, dei genitori, dei fanciulli e dei malati, che si sono rivolti a Lui affinché intercedesse per loro presso il Padre: sono coloro che hanno portato con fede l'abitino benedetto, che hanno pregato e con gioia hanno ricevuto la Grazia tanto desiderata.

Tutti possiamo rivolgerci al giovane Santo quando sentiamo la necessità di avere un amico accanto che ci sostenga nei momenti più difficili della vita, perché ci aiuti e ci dia speranza quando ne abbiamo maggior bisogno.

Domenico Savio aiuti sempre chi si rivolge a Lui nella preghiera e nella fede, porti il sorriso nelle famiglie desolate, asciughi le lacrime delle madri in pena, inondi di gioia le culle. Spanda luce di speranza nelle cliniche, negli ospedali e nelle case di maternità. Protegga il corpo da ogni sorta di mali e di pericoli. Custodisca le anime nella via del Cielo.

L'Abitino è, dunque, un mezzo per impetrare le grazie del Signore mediante l'intercessione di San Domenico Savio. Non basta perciò portare l'abitino come fosse un amuleto (o un portafortuna): per ottenere i celesti favori è necessario pregare con fede, frequentare i Santi Sacramenti della Confessione e della Comunione e vivere cristianamente.
L'Abitino non è un vestito né un camicino da indossare.

Ad ogni abitino aggiungiamo il testo della novena a San Domenico Savio per chiedere le grazie desiderate.

A causa del protrarsi di ripetute e molteplici richieste non conformi, ci troviamo costretti a ribadire una serie di informazioni; ce ne scusiamo in anticipo con quanti, mossi solo dalla fede, hanno tenuto conto di queste effettuando la propria richiesta, mentre preghiamo tutti gli altri di farlo per il futuro.

Ricordiamo e ribadiamo che la devozione allo Scapolare di San Domenico Savio è un affidamento di preghiera:

  • l'Abitino deve essere richiesto direttamente dalla persona interessata, non è quindi possibile farne richiesta per terze persone (parenti, amici e conoscenti);
  • ogni nucleo familiare può ricevere un solo abitino;
  • qualora dalla richiesta non risultasse chiaro che destinatario dell’Abitino e richiedente siano la stessa persona, la richiesta stessa non verrà presa in considerazione senza ulteriori comunicazioni;
  • con la richiesta dell'Abitino verranno inviati gratuitamente al suo indirizzo postale anche il mensile Il Bollettino Salesiano e la rivista Fondazione DON BOSCO NEL MONDO.

L’Abitino può essere richiesto scrivendo personalmente a:

  • Fondazione DON BOSCO NEL MONDO Via Marsala 42 – 00185 Roma
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

fornendo il proprio nome, cognome, indirizzo, completo di numero civico, e numero telefonico, motivando brevemente e chiaramente le propria richiesta. Qualora i dati forniti fossero incompleti non potremo procedere all’invio.

Ogni richiesta dovrà essere corredata di autorizzazione al trattamento dei dati personali GDPR ex art. 13 del Regolamento Europeo 2016/679.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo